Bruto




27 settembre 2018

Anche Bruto ci ha lasciati, in punta di piedi come ha sempre vissuto, dando tutto senza chiedere nulla in cambio com'è tipico dei cuccioli trovati e adottati che ricambiano con un cuore generoso.

Adesso riposa sotto il nocciolo a Locotoco dove era solito sdraiarsi accanto a Lea.


La sua storia:


Bruto è un cagnolino meticcio di circa cinque anni (settembre 2007).

 

Da tempo, circa un paio di anni,  lo vedevamo girovagare libero nei boschi intorno a Loco.

Era molto diffidente e nonostante che la fascinosa Lea lo interessasse non si faceva avvicinare.

 

Finalmente nella primavera del 2007 si è fatto meno timoroso ed abbiamo fatto amicizia.

Nel giro di poche settimane il ghiaccio si è rotto completamente e ha incominciato a frequentare la casa fermandosi anche a dormire.

 

Lea non sembrava apprezzare molto l'idea di condividere con Bruto quanto di suo, lo teneva costantemente sotto controllo mostrando i denti e abbaiando quando Bruto  invadeva il suo spazio ma con pazienza siamo riusciti a farli andare d'accordo senza grossi litigi.

Vederli ora giocare insieme è quanto di più bello si possa sperare per i propri cani.

 

Questa situazione, però, creava un problema che diventava sempre più angosciante per noi.

 

Bruto passava con noi il week-end, mangiava e dormiva in casa, ci seguiva ovunque come è normale che sia,  ma la domenica sera lo "abbandonavamo" per tornare  a casa.

Abbiamo incominciato a pensare alla sua adozione però ci scontravamo su alcuni problemi logistici da superare,  due cani sono più impegnativi di uno solo per tante ragioni.

 

Questo dilemma è durato fino ad una sera del settembre 2007 quando non ce l'abbiamo più fatta, avevamo già preso la strada di casa ma siamo tornati indietro a prenderlo.

L'arrivo a casa è stato molto naturale, sembrava ci fosse sempre stato e anche l'ambientamento in città è stato veloce perchè abitiamo praticamente avvolti dalla campagna e quindi lo stacco dai boschi di Loco è stato molto soft.

 

Cosa aggiungere, siamo felici di averlo preso con noi anche se consapevoli che questa scelta potrà condizionare alcune situazioni di vita quotidiana e non, come le vacanze o semplicemente frequentare altre persone, ma siamo molto determinati  a vivere la nostra vita anche con il cuore e non solo con la testa.

 

 

 

 

 

Aprile 2008

 

Dopo oltre sei mesi che Bruto è con noi facciamo un primo bilancio, molto positivo. Bruto si è completamente inserito in famiglia, con Lea la convivenza è ottima, sono un po' gelosi uno dell'altra ma nulla di rilevante.
Con noi è diventato molto coccolone, probabilmente si  sta riprendendo le coccole non ricevute prima e con gli interessi.
Insomma, il ragazzo ha capito come si fa a stare al mondo :-)

 

 

 

 

 

Settembre 2008

 

E' già passato un anno da quando Bruto vive stabilmente con noi. In tutto questo tempo non abbiamo mai avuto un rimpianto per averlo adottato, anzi.
Qui sotto è ritratto durante le ultime vacanze estive, in Albania, le prime passate insieme.

 

 

 

 

 

Febbraio 2009
 

 

Qualche foto di Bruto fatte durante l'ultimo viaggio in Algeria... cosa aggiungere... è stato troppo bello vederlo correre sulle dune con Lea.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non si è fatto mancare nulla!

 

 

 

 

Agosto 2012

 

E' un po' che non aggiorniamo la pagina di Bruto ma per fortuna va tutto bene.

 

La foto lo ritrae durante le ultime vacanze in Francia nel luglio 2012 mentre si rilassa in un prato, la cosa che più gli piace fare .

 

 

 

 

 

Home page